L’eterna giovinezza

Qual è il segreto dell’eterna giovinezza? Vivere bene, alimentarsi correttamente, essere in pace con sé stessi ma anche con l’aiuto di un bravo chirurgo estetico.

Nel video, Fiorella Donati ospite dello “Sportello di Forum” su Rete4 spiega come essere coach di sé stesse.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

La bellezza è un progetto di vita

donati
Ci sono tanti modi per diventare più belli e invecchiare lentamente. E non sempre è necessario ricorrere all’intervento chirurgico.
Bisogna seguire quello che la dottoressa Donati chiama “Il progetto Vita” che sottintende un desiderio, una voglia di vivere che porta all’armonia.
Una cosa è certa: in modo trasversale tutti siamo belli. Dobbiamo imparare ad esaltare le nostre caratteristiche migliori. Caratteristiche che ci contraddistinguono e che fanno di ognuno di noi un essere unico e in qualche modo speciale. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Devi sempre trovare una ragione per piacerti

donati_“Il viso è la nostra identità somatica e storica. Ancor prima che per gli altri, è per noi stessi il codice personale di riconoscimento. E’ la parte del nostro corpo che parla di noi, che tutti vedono e che noi stessi guardiamo e interroghiamo in ogni momento della giornata. Tradisce la nostra tristezza come riflette la nostra gioia. Fattori genetici, vicende personali, salute, lavoro possono accelerare il processo di invecchiamento del viso. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Da oggi è in libreria il libro di Fiorella Donati: Beauty Coach

donati_

Le donne sono come le peonie.
“La peonia è un fiore bellissimo. Secondo miti e leggende, è l’unico fiore a essere coltivato nell’Olimpo. La giovane peonia Coral si presenta rotonda, con una corolla formata da petali forti e tonici, di colore rosso intenso, chiusi l’uno sull’altro. Dopo poco tempo i petali si aprono e il fiore assume una forma più morbida e il colore corallo si illumina di sfumature pastello. Uno splendore. Poi i petali diventano sinuosi, morbidi, languidi, il colore è un rosa albicocca vivo. E’ la peonia come la conosciamo, nella sua piena bellezza. Infine, i petali si schiudono, la corolla, aprendosi, scopre gli stami e i pistilli, il colore è un caldo bianco avorio. E’ diventato un fiore sensuale e morbido. Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Cellulite: inestetismo o malattia?

cellulite_500La cellulite, o panniculopatia edemato-fibro-sclerotica, grande nemica di tutte le donne, è una degenerazione del pannicolo adiposo sottocutaneo. Colpisce la cute e il sottocute. Si presenta con avvallamenti e “buchi” sulla pelle, come la trama di un divano Chesterfield.

Come e perché si forma la cellulite? Cominciamo dall’anatomia. Procedendo dall’esterno verso l’interno, i tessuti sono formati dalla pelle, da uno strato di grasso superficiale, da uno strato di grasso profondo e infine dai muscoli, ricoperti dalla fascia muscolare. In alcune aree del corpo, come i glutei e le cosce, bande fibrose anelastiche connettono la pelle allo strato più profondo, cioè alla fascia muscolare, attraversando così i due strati di grasso, quello superficiale e quello profondo. Quando, a causa di un aumento del volume del grasso, lo strato superficiale diventa iperteso, sulla pelle si rendono visibili delle fossette: sono l’effetto delle bande fibrose che, non estendendosi, producono il tipico “buco”, mentre il rigonfiamento è dovuto al grasso che ernia attraverso la pelle elastica e lascia vedere quel brutto effetto.

E poi cosa accade? Continua a leggere

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page