Sole, come proteggere la nostra pelle

Il sole fa bene, il sole fa male.
Il sole fa bene perché stimola il sistema immunitario, perché è un antidepressivo, perché riesce a trasformare la vitamina D e quindi contrasta l’osteoporosi, fa bene alla crescita dei bambini.
Ma, ci sono dei ma…
Il sole fa male in alcune ore (dalle 11 del mattino alle 15.00). Bisogna usare alcune fondamentali accortezze per evitare dei danni seri alla nostra pelle.

Ecco i consigli della dottoressa Fiorella Donati, ospite di Giuseppe Brindisi al Tg4:

Lifting: collo sempre più giovane

Chi non ricorda Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”, con quel collo slanciato ed elegante: una vestale della bellezza. Dunque via foulard, lupetti e colli alti: mostriamo il collo. L’estetica del collo è determinata da tre componenti: la pelle, il tessuto adiposo sottocutaneo e, più profondamente, il muscolo platisma che si estende dal mento sino alle clavicole e che si evidenzia in “cordoni cervicali” se spingiamo energicamente in giù gli angoli della bocca.
Con il passare del tempo, ciascuno dei tre componenti subisce delle variazioni. Vi sono diversi gradi di invecchiamento, fino ad arrivare ai più gravi, dove la pelle diventa rugosa e anelastica, assumendo l’aspetto di pelle da pachiderma, mentre più marcate diventano le “collane di Venere” (pieghe orizzontali presenti sin dall’infanzia, che diventano antiestetiche in età matura). Continua a leggere

La bellezza è un progetto di vita

donati
Ci sono tanti modi per diventare più belli e invecchiare lentamente. E non sempre è necessario ricorrere all’intervento chirurgico.
Bisogna seguire quello che la dottoressa Donati chiama “Il progetto Vita” che sottintende un desiderio, una voglia di vivere che porta all’armonia.
Una cosa è certa: in modo trasversale tutti siamo belli. Dobbiamo imparare ad esaltare le nostre caratteristiche migliori. Caratteristiche che ci contraddistinguono e che fanno di ognuno di noi un essere unico e in qualche modo speciale. Continua a leggere

Devi sempre trovare una ragione per piacerti

donati_“Il viso è la nostra identità somatica e storica. Ancor prima che per gli altri, è per noi stessi il codice personale di riconoscimento. E’ la parte del nostro corpo che parla di noi, che tutti vedono e che noi stessi guardiamo e interroghiamo in ogni momento della giornata. Tradisce la nostra tristezza come riflette la nostra gioia. Fattori genetici, vicende personali, salute, lavoro possono accelerare il processo di invecchiamento del viso. Continua a leggere