Smagliature: esistono dei rimedi?

smagliatureIn inglese le smagliature si chiamano stretch marks: da to stretch (che significa “striare”, “fare uno strappo”) e mark (che significa  “segno”, “impronta”): Due parole, una diagnosi.

Le smagliature sono tra i più frequenti e odiati inestetismi della pelle. Sono delle atrofie dermo-epidermiche, vere e proprie lacerazioni del derma.
Nel derma, infatti, si trovano fibre elastiche che, se lesionate, vengono sostituite da tessuto cicatriziale, visibile anche in superficie dove l’epidermide è più sottile. Durante un improvviso e cospicuo aumento di peso e volume del corpo, l’epidermide si estende rapidamente, mentre il derma non si estende altrettanto velocemente. Per questo si lacera, creando le smagliature. Queste ultime si formano solo quando aumentiamo di volume, ma talvolta si palesano anche quando dimagriamo. Questo è il motivo per cui si pensa erroneamente che la loro formazione sia dovuta al veloce dimagrimento.
Le cause delle smagliature sono diverse: fattori costituzionali (qualità ed elasticità della pelle), sesso (più frequenti nelle donne a causa degli estrogeni), cambiamenti ormonali (pubertà e gravidanza. Ma soprattutto, come dicevo, sono prodotte da bruschi aumenti del peso e del volume corporeo (ingrassamento rapido, pubertà, gravidanza, aumento delle masse muscolari). Sono maggiormente localizzate sul seno, sull’addome, sui fianchi, sui glutei.

Le smagliature evolvono in due stadi.
Nel primo (fase infiammatoria) si presentano di colorito rossastro-blu, perché l’epidermide traslucida permette di vedere la sottostante rete di vasi sanguigni. Restano infiammate e rosse per tutto il primo anno. In questa fase è importante non esporle al sole senza protezione, perchè possono macchiarsi e diventare ancora più scure (come vere e proprie cicatrici). Nel secondo stadio (fase cicatriziale) assumono una colorazione bianco-perlacea, sono leggermente depresse e ricoperte da uno strato di epidermide atrofica. Queste, ormai in stadio avanzato, possono essere esposte al sole senza timore.
A tutt’oggi non esistono soluzioni per cancellare le smagliature, se ne può solo attenuare l’aspetto, per cui l’unica vera arma è la prevenzione. Mantenete quindi la pelle elastica, costantemente idrata e nutrita, soprattutto in pubertà e durante la gravidanza. Ma soprattutto evitate rapidi aumenti di peso.
Il laser non migliora le smagliature: rimuove e vaporizza il tessuti, ma non li ripara. La smagliatura è un tessuto lacerato.
Se si hanno smagliature sulla cute sottombelicale, la loro rimozione può avvenire con una miniaddominoplastica.

**********

Questo testo è tratto dalla pagina 99 del libro “Beauty Coach” “Quando il chiururgo ci aiuta a esaltare la nostra bellezza” scritto proprio da Fiorella Donati. Edito da Sonzogno, in tutte le librerie.

donati_Fiorella Donati nel suo libro ci insegna come valorizzare al meglio il nostro corpo. Valorizzare, non cambiare. Ci insegna ad esaltare la bellezza che è in ognuno di noi, non a rifarsi.
Basato una un’esperienza medica e chirurgica di trent’anni nella realizzazione della bellezza e ricco di umana esperienza, questo libro è una preziosa guida per tutti coloro che vogliono imparare a volersi bene e a prendersi cura con successo di quella meravigliosa macchina che è il nostro corpo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *