L’importanza delle sopracciglia

Le sopracciglia sono l’elegante cornice degli occhi: insieme a questi ultimi contribuiscono all’intensità dello sguardo. È importante che abbiano la “giusta” (giusta per quel viso) forma, spessore, altezza, proiezione e colore, e che siano simmetriche.

Le sopracciglia bilanciano i lineamenti e le espressioni del volto: possono denunciare uno stato d’animo errato conferendo al volto un’espressione arrabbiata o costantemente meravigliata.
Fateci caso nei fumetti: una diversa curvatura, altezza, spessore, colore delle sole sopracciglia possono definire lo stato d’animo del faccino del nostro personaggio. Uno spostamento di pochi millimetri in su o in giù delle sopracciglia può realizzare espressioni sorprese (sopracciglio troppo alto) o tristi (cadenti nei lati), cattive (alte nei lati) o buone (forma arrotondata), oppure stanche (troppo abbassate), idiotiche (se troppo vicine).
Il nostro viso parla più esplicitamente di quanto facciano le parole. Quante volte ci viene chiesto, di fronte a un’espressione del volto che non controlliamo e di cui non siamo consapevoli, se abbiamo un problema o se siamo tristi. Una fronte segnata, infatti, con le sopracciglia basse, dà al nostro viso un’aria stanca, a volte incupita, se non addirittura arrabbiata.
Dopo i cinquant’anni, nel terzo superiore del volto, avvengono dei cambianti: le sopracciglia si abbassano, lateralmente all’occhio si formano delle pieghe, le rughe frontali e glabellari si fanno sempre più evidenti. Cerchiamo di capire cos’è accaduto.

Con l’invecchiamento, la cute e il sottocute perdono spessore ed elasticità e, anche a causa della forza di gravità, si altera la posizione delle sopracciglia.
È possibile anche provare a fare un’autodiagnosi. Normalmente le sopracciglia devono essere situate in corrispondenza o leggermente al di sopra del margine superiore della cavità orbitaria.
Portando il dito sul margine osseo, potete rendervi conto se si è verificata o meno la discesa del sopracciglio.
Anche le pieghe laterali dell’occhio si modificano con il tempo. Si tratta di pieghe cutanee situate tra la coda laterale delle sopracciglia e l’angolo laterale più esterno dell’occhio.
Se con il dito tiriamo verso l’alto il sopracciglio, esse scompaiono. Sono inestetismi che non vengono eliminati con la blefaroplastica superiore ma soltanto con un lifting della fronte.
……..

Questo testo è tratto dalla pagina 99 del libro “Beauty Coach” “Quando il chiururgo ci aiuta a esaltare la nostra bellezza” scritto proprio da Fiorella Donati. Edito da Sonzogno, in tutte le librerie.

donati_Fiorella Donati nel suo libro ci insegna come valorizzare al meglio il nostro corpo. Valorizzare, non cambiare. Ci insegna ad esaltare la bellezza che è in ognuno di noi, non a rifarsi.
Basato una un’esperienza medica e chirurgica di trent’anni nella realizzazione della bellezza e ricco di umana esperienza, questo libro è una preziosa guida per tutti coloro che vogliono imparare a volersi bene e a prendersi cura con successo di quella meravigliosa macchina che è il nostro corpo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *